Corriere della Sera – “Tezeta Abraham: «Io volto della protesta? Non potevo tacere»”

Corriere della Sera – “Tezeta Abraham: «Io volto della protesta? Non potevo tacere»”

di Maria Egizia Fiaschetti

È diventata uno dei volti della protesta Tezeta Abraham Admasso, 32 anni, l’attrice afroitaliana che alla conferenza stampa dei migranti sgomberati dal palazzo di via Curtatone urlava al megafono: «Basta guerre tra poveri: non sempre gli ultimi sono i rifugiati, spesso sono gli italiani».

Sui social la accusano di cercare visibilità, perché ha deciso di metterci la faccia?
«Mi hanno contattato dei ragazzi etiopi di Milano chiedendomi cosa stesse succedendo a Roma. Sono andata in piazza Indipendenza perché volevo capire, sarei potuta restare a casa a giocare con mio figlio».

Di lei si è parlato anche per l’attacco frontale alla sindaca Virginia Raggi: sta forse pensando di entrare in politica?

«Assolutamente no. Quando sono arrivata lì non c’era nessun rappresentante delle istituzioni. Sono intervenuta per aiutare le donne a esprimere il loro stato d’animo: si sentivano abbandonate, non solo per essere rimaste senza casa, ma per il solito rimpallo di responsabilità».

Sicura che nessuno, a sinistra, la stia corteggiando?
«Ripeto: ero lì da cittadina romana. Non ho votato la Raggi, ma dopo un anno ho il diritto di sapere cosa sta facendo: perché non si espone, invece di mandare avanti Di Maio? È la sindaca di tutti».

Continua a leggere su http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_agosto_29/tezeta-abraham-io-volto-protesta-non-potevo-tacere-7de690be-8c27-11e7-b9bf-f9bee7e83ed2.shtml

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.