Migranti: “Raggi ieri ad Amatrice, troppo comodo”

CRONACA (Roma) A margine della conferenza stampa a sostegno dei rifugiati eritrei sgomberati ieri da piazza Indipendenza a Roma, l’attrice gibutiana naturalizzata italiana Tezeta Abraham ha parlato ai cronisti: “Non ci stupiamo più di nulla, se i migranti muoiono in mare è normale… Perché bisogna creare questa lotta tra poveri? Dov’è lo Stato? Voglio che lo Stato ci sia, che il sindaco ci sia in questa città. Il problema è riconducibile alla legge Bossi-Fini. Una presenza della sindaca ieri? Ieri era ad Amatrice, è troppo comodo”. (Andrea Corti/alaNEWS)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.